lunedì 14 maggio 2012

Il Pm ha discrezionalità assoluta nel decidere se e quando iscrivere la notizia di reato nell’apposito registro




Cass. Sez. IV 6.12.2011 – 1.2.2012 n. 4398

L’iscrizione nel registro delle notizie di reato, il cui obbligo nasce solo laddove a carico di una persona emerga l’esistenza di specifici elementi indizianti e non di meri sospetti, rientra nella valutazione esclusiva del Pm ed è sottratta alla valutazione del giudice, ferma restando la configurabilità di ipotesi di responsabilità disciplinare ed eventualmente penale nei confronti del Pm negligente.
Il termine per le indagini preliminari decorre dalla data in cui il Pm iscrive nel registro apposito, senza che il Giudice possa stabilire una diversa decorrenza.
A rimetterci, con tutta evidenza, è il soggetto nei cui confronti sono svolte le indagini, potendo essere sottoposto ad esse ben oltre il termine stabilito dalla legge... 

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi dell'argomento trattato? Lascia un tuo commento.